donnerunning

blog e guida semi-seria al running al femminile!

Firenze mon amour… 28 novembre 2012

Domenica 25 novembre: sveglia alle 6,30, per la verità non è che abbia dormito molto la notte…lenta preparazione e “rito” di vestizione, colazione con fette biscottate e marmellata (e tanta acqua) e poi ci incamminiamo (a piedi, per 2-3 km) attraverso la città ancora silenziosa verso la partenza, Lungarno Zecca Vecchia e Lungarno Pecori Giraldi…voglio godermi la lentezza dell’attesa, vedere le facce della gente, sentire la tensione che sale…!

Il cielo è un po’ grigio ma non sembra minacciare pioggia, la temperatura è ideale…lasciamo la borsa al deposito dopo aver scelto definitivamente come vestirci e ci incamminiamo verso l’ultima “gabbia”, cioè l’ultimo gruppo in coda agli altri (essendo la prima maratona non abbiamo tempi ufficiali e dobbiamo stare in fondo!) per un po’ di stretching e di riscaldamento. E’ bellissimo, si sentono parlare moltissime lingue: inglese, americano, francese, tedesco, spagnolo…facce sorridenti, donne ce ne sono soprattutto straniere.

Dopo qualche minuto sentiamo che gli altri sono partiti ma noi essendo in coda a tutti possiamo solo camminare per ora…buttiamo via il pile che ci ha scaldato fino a quel momento e si parte! Un saluto ad Andrea, che vedrò tra qualche ora…in bocca al lupo! Partono i cronometri e iniziamo a correre: il percorso è una specie di “otto” la prima parte verso il Parco delle Cascine…poi si torna più o meno indietro e si percorre il centro storico, ci si riallontana per la seconda parte dell’otto verso la zona di Campo di Marte e infine ci si riavvicina al centro storico per arrivare in Piazza Santa Croce.

Detto così sembra quasi facile…in fondo sono solo 42 km e 195 m….che in alcuni punti per me scorrono veloci e entusiasti ma in altri sono lenti e pesanti come il piombo…! Il percorso è molto bello, qua e là ci sono passanti e turisti che ti incitano e ti caricano applaudendoti, fischiando, urlando…ogni 5 km circa c’è un ristoro con acqua, sali, the caldo, e spesso frutta o altri dolcini…io prendo solo acqua o sali non voglio appensantirmi.

Ci sono anche i “pacemakers” con i loro palloncini colorati, che tengono un ritmo costante e ti danno consigli per riuscire a finire la maratona in un tempo stabilito…sono simpatici e per un po’ corro con loro. Qua e là ci sono anche postazioni musicali con gruppi e giovani che cantano e suonano per incitarci…musica rock…bellissimo!

La fatica come sempre si fa sentire dopo la mezza…fino al 25° km reggo bene il ritmo, poi una pausa “pipì” più lunga del previsto (per l’attesa ai bagni chimici…) mi sega le gambe e comincio a sentire l’acido lattico che mi “invade” e mi rende le gambe di legno…rallento ma procedo sempre di corsa, solo qualche passo di cammino ai ristori per prendere fiato e bere un po’ di sali, oltre al mio integratore (carboidrati “veloci”, che qua e là prendo a piccoli sorsi).

Il passaggio in alcune piazze storiche della città è splendido e ci si distrae dalla fatica che si fa sempre più pressante…in piazza Duomo poi c’è un sacco di gente e riconosco anche un paio di amiche! Gli ultimi chilometri sono uno strazio…sono lenta e per la fatica ho la nausea…resisto alla voglia pressante di mettermi a camminare perchè so che in questo modo mi fermerei del tutto…corro lenta ma devo correre! L’obiettivo è vicino e l’orgoglio per fortuna ha la meglio…gli ultimi 2 km scorrono lentissimi ma alla fine….arrivo!!

Non appena vedo la mia amica Isa e i suoi figli al ristoro finale dopo aver preso la medaglia scoppio a piangere…per la felicità, per la fatica…ma è un pianto pieno di gioia e di adrenalina non di disperazione…i mesi di preparazione e la concentrazione degli ultimi giorni sono valsi a qualcosa…ce l’ho fatta, l’ho conclusa!! Certo il tempo farebbe sorridere qualcuno (4 ore e 37 minuti) ma se a gennaio, quando mi sono iscritta all’Ortica Team, mi avessero detto che sarei stata in grado di correre quasi 5 ore sarei scoppiata a ridere io…

Qualche note organizzativa: Firenze non mi ha deluso, oltre a essere una delle città più splendide al mondo, secondo me è stata organizzata bene ed è molto “internazionale”, certo non ho esperienza di maratone ma qualche mezza e garetta l’ho fatta. Sono stati molto efficienti: deposito borse, ristori, ecc nel pacco gara oltre ad una maglietta tecnica bellissima ci hanno dato anche il “sacco” per riscaldarci prima della partenza e all’arrivo il telo argentato per non prendere freddo. Ai ristori ho apprezzato che i beveraggi erano distribuiti in bicchieri e non si sono sprecate migliaia di bottigliette di plastica (che dopo 2 sorsi finiscono in terra…); uniche note negative forse il ristoro finale un po’ “parco” (considerato che si arriva affamati come lupi!) e il fatto che per raggiungere la partenza non c’erano autobus nè navette dell’organizzazione…per cui o si prendeva un taxi o si andava a piedi.

Molte immagini di questa splendida giornata mi rimarranno impresse nella mente…e non importa se ora devo combattere con i dolori alle gambe e le unghie doloranti e nere…alla prossima!!

Stretching alla partenza…capovolta!

Cambio con abiti asciutti e in posa con la medaglia!

Annunci
 

– 2….alla città di Giotto e di Botticelli! 23 novembre 2012

la tensione sale…e anche l’emozione…e la felicità!

Domani parto per Firenze, speriamo che questa splendida città posa rimanermi nel cuore anche per la mia prima piccola grande impresa sportiva…!

 

– 9…… 16 novembre 2012

Care ragazze, mancano 9 giorni alla mia prima maratona e…..la tensione comincia a salire!

Sto facendo gli ultimi brevi allenamenti e qualche esercizio per la gambe, soprattutto per rafforzare le ginocchia…oggi ero sul mio tapis roulant e la mente vagava e pensava “e se nei prossimi giorni dovessi ammalarmi?? e se per caso in questi giorni inciampo e mi storto una caviglia?! e se avessi il ciclo??“……nooooo non posso pensare a tutti questi inconvenienti!!!!!!!!!

Io mi sto preparando al meglio (più o meno), senza fanatismi ma occupandomi con cura del mio fisico: cibo, vitamine, esercizi, indumenti giusti (con il logo Ortica Team Milano!) …insomma ogni tanto la preoccupazione di non farcela per i motivi più disparati mi assale, ma in realtà provo soprattutto un’emozione e “un’agitazione” positiva…si sta avvicinando il momento tanto atteso, il mio piccolo-grande obiettivo che sto preparando da mesi!

Vi prego ditemi che mi capite almeno un po’! Chi mi fa il classico “in bocca al lupo”?! Un abbraccio dalla Chinca e alla prossima 🙂

 

Piccole grandi invenzioni…! 13 novembre 2012

Filed under: Piccolo "manuale" di sopravvivenza! — donnerunning @ 10:06 am
Tags: , , , ,

Care donne-runner, come state? I primi veri freddi e le piogge intense degli ultimi giorni hanno rallentato la vostra attività o siete riuscite a superare la pigrizia e a correre come sempre?!

Oggi vorrei semplicemente mostrarvi una piccola grande invenzione che ho trovato al supermercato:

Sono delle “fascette tubolari” fatte di GEL, tipo silicone, morbide e lavabili, si mettono intorno alle dita/unghie dei piedi se le avete nere o comunque sofferenti…anche 2 dita per fascetta  sono molto comode!

Vi ricordate che orribili piedi vi avevo mostrato?! Ora le indosso sempre quando corro, mi proteggono…in vista della maratona di Firenze!!

 

 

Podisti…da Marte?! 5 novembre 2012

Li ho conosciuti grazie ad Andrea nel 2010…ci aggregammo ad una delle loro “missioni”, distribuendo fiori ai passanti e correndo per le vie del centro di Milano…

Sono la quintessenza dell’amore vero per la corsa, quella passione che va al di là di qualsiasi gara, del cronometro e dei propri obiettivi sportivi…ma che si nutre di amicizia solidale per gli altri, di gioia, di colori…!!

Chi sono? Ma naturalmente I Podisti da Marte! Presidente e fondatore Fabrizio Cosi, ecco il loro/nostro manifesto: http://www.podistidamarte.it/?page_id=27

Sul sito ufficiale trovate anche lo Statuto (è un Associazione Sportiva Dilettantistica, NO PROFIT), le MISSIONI (tutte per beneficenza, per diverse Onlus), il video ufficiale, le foto….ACCORRETE!! Scoprirete un arcobaleno di emozioni diverse – tutte positive – e che anche una metropoli come Milano può essere splendida se vissuta consapevolmente.

Da poco è nato anche il Web Shop Marziano: http://www.marziani.oxatis.com/Default.asp

Un mare di prodotti tecnici per la corsa e di gadget colorati, a prezzi equi, la vendita dei quali (dedotti i costi di produzione) viene destinata a finanziare le missioni per le Onlus. Un’idea originale anche per i vostri regali di Natale!

Come dice Fabrizio “Il passo di corsa è tranquillo, si parte tutti insieme, si corre tutti insieme, ogni tanto ci si ferma per aspettare gli ultimi, si riparte tutti insieme e alla fine si arriva tutti insieme. Si è capito che stiamo sempre INSIEME? Se pensate di non potercela fare, venite a vedere. Cambierete idea e diventerete marziani anche voi.

E voi…che aspettate??!!

 

 

 

Quando la corsa ti mette a dura prova…

Ieri mattino ultimo allenamento “lungo” prima della maratona…30 km sotto una pioggia fine ma incessante, 3 ore nel Parco di Monza da sola…unica compagnia aironi cenerini e scoiattoli. Oggi ho le ginocchia a pezzi…eppure I’m proud and happy.